Forte di una campagna vaccinale che ha visto, il 21 aprile, il passaggio dell’ambizioso obiettivo di inoculare 200 milioni di Americani entro i primi 100 giorni di presidenza, sull’amministrazione Biden ora grava la complessa delineazione di un piano di vaccine diplomacy di ampio respiro, area su cui anche il nuovo governo democrat ha fino ad adesso fatto sue le stringenti restrizioni all’export di vaccini imposte dall’amministrazione precedente. È inoltre indubbio che le ingenti risorse ed expertise mobilitate dalla presidenza Trump nell’ambito del programma di approvvigionamento vaccinale Warp Speed abbiano contribuito alla sostanziale sovrabbondanza di dosi Pfizer e Moderna, la quasi totalità prodotte direttamente negli US[1].

[1] https://www.defense.gov/Explore/Spotlight/Coronavirus/Operation-Warp-Speed/

Per scaricare il paper Registrati o effettua il Login (la registrazione è gratuita)

Registrazione
 

Iscriviti alla newsletter.

Resta sempre aggiornato sulle nostre novità.

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.

Continue Reading