È un momento di estremo fermento per la vita politica tunisina: il primo turno delle elezioni presidenziali, tenutosi domenica 15 settembre, sarà presto seguito dal secondo, ove salvo complicazioni si confronteranno i due candidati che hanno ottenuto un maggior numero di voti, Kais Saied e Nabil Karoui. Si avvicinano inoltre le elezioni legislative (altresì dette parlamentari), che si svolgeranno il 6 ottobre.

Se l’appuntamento elettorale si configura come critico e particolarmente delicato per tutti i Paesi, per la Tunisia lo svolgimento di queste elezioni presidenziali lo è in modo particolare, e per più ragioni.

Per scaricare il paper Registrati o effettua il Login (la registrazione è gratuita)

Registrazione
 

Iscriviti alla newsletter.

Resta sempre aggiornato sulle nostre novità.

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.

Continue Reading