All’interno del regional security complex subsahariano, l’Angola rappresenta la terza economia del Continente africano e uno degli Stati più promettenti e a più rapida crescita. L’ex colonia portoghese deve la sua ricchezza ad ingenti quantità di risorse quali petrolio e diamanti. È un Paese che in 40 anni ha vissuto indipendenza, guerra civile (1975-2002), ricostruzione post-bellica unita al boom delle esportazioni petrolifere (2002-2007), seguendo le orme di altri Paesi in via di sviluppo. Tuttavia, è uno Stato conosciuto anche per alcune peculiarità, contraddizioni e per il fenomeno della “maledizione delle risorse”: l’abbondanza di risorse petrolifere e minerarie finora non si è tradotta in crescita e sviluppo omogeneo.

Per scaricare il paper Registrati o effettua il Login (la registrazione è gratuita)

Registrazione
 

 

Iscriviti alla newsletter.

Resta sempre aggiornato sulle nostre novità.

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.

Continue Reading

Scopri come possiamo collaborare.

Scrivi a institute@alphainstitute.it oppure

Contattaci