Si riaccendono i riflettori sul tema della cyber security in Italia a seguito della vicenda che vede come protagonisti Giulio e Francesca Maria Occhionero.

I due, fratello e sorella, noti negli ambienti finanziari della capitale, sono stati arrestati dalla Polizia Postale con l’accusa di intercettazione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche, procacciamento di notizie concernenti la sicurezza dello Stato e accesso abusivo a sistema informatico aggravato.

L’inchiesta ha preso il nome “Eye Piramid” in riferimento al nome del malware usato dai due che in 5 anni, dal 2011 all’agosto 2016, ha attaccato quasi 20.000 account di posta elettronica riuscendo ad ottenere 1.793 credenziali per l’accesso a messaggi personali, cronologia di internet e documenti, così da esfiltrare importanti dati personali a soggetti ben precisi.

Per scaricare il paper Registrati o effettua il Login (la registrazione è gratuita)

Registrazione
 

Iscriviti alla newsletter.

Resta sempre aggiornato sulle nostre novità.

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.

Continue Reading