LA NATO NELLA CRISI SIRIANA: tra free riding e marginalità (Parte 2)

La dottrina della NATO nell’adottare una strategia flessibile che rispecchi gli obiettivi di deterrenza e prevenzione nei confronti del terrorismo transazionale, si è evoluta di pari passo al cambiamento della minaccia a partire dagli eventi del 9/11. Da questo momento, la NATO ha adottato un approccio pragmatico nella sua partecipazione alla lotta al terrorismo, considerando e valutando le differenze politiche, storiche e talvolta ideologiche tra i suoi alleati. Per quanto riguarda la sua mera azione, il contributo dell’Alleanza è stato sostanziale, intervenendo in tutte le aeree in relazione al terrorismo tale da includere le sfere politiche, operazionali, concettuali, militari, tecnologiche e scientifiche. La continua evoluzione della minaccia ha portato la NATO ad adattarsi ai nuovi contesti strategici e alle conseguenti implicazioni per i suoi membri…

Continua a leggere…

Per scaricare il paper Registrati o effettua il Login (la registrazione è gratuita)

Registrazione
 

2018-06-11T23:42:36+00:00Giugno 18th, 2018|Difesa e Sicurezza, Pubblicazioni|